Amore e psiche






SA chiede:
Cara psiche, ho bisogno di una delucidazione.
Un uomo che sto frequentando da un mese e mezzo (collega di lavoro conosco da poco 3 mesi)mi ha chiesto quante relazioni ho avuto in passato.
nei primi incontri ci siamo detti sommariamente le nostre esperienze amorose e pensavo gli bastasse sapere che ho avuto 3 relazioni importanti,e che era da anni che nn avevo piu relazioni a causa di problemi famigliari che ho dovuto sostenere la mia famiglia (vero). il fatto e` che lui ora chiedendomi ancora notizie non mi crede, dice ridendo che sono bugiarda che almeno 2 uomini all`anno devo averli avuti.....(boh???)quindi 2x5=10 !(minimo....dice...)nessuno sa di noi....al lavoro....!
io so che nostro collega di lavoro dalla bocca larga e maligno, ha sparlato ( e lo fa sempre..)nel luogo di lavoro di presunte storie tra colleghi, proprio a lui nuovo arrivato.... e visto che io purtroppo ho avuto 5 anni fa una storia andata male con un mio collega...nn vorrei che questa persona gli sia andato a dire notizie riguardanti la mia vita personale....
cosa che questo ha fatto, con me, nei riguardi di questo uomo che mi interessa raccontando le sue prodezze amorose.......un altra collega che dicesi mia amica di 58 anni e` andata da lui invitandolo ad avere una storiella con me(questo me lo ha detto lui...)
resta comunque il fatto che in tutto questo tempo dal 2005 nn ho avuto storie, storielle, relazioni...ecctt,che i miei colleghi di lavoro lo sanno che sono single ma purtroppo sono morbosi e si chiedono perche` una donna come me nn ha un uomo....
(poverini che preoccupazione....)
IO nn voglio fare la parte della bugiarda con lui , nn ho raccontato di questo flirt a questo uomo che mi interessa
perche` lo credevo marginale e molto imbarazzante in quanto siamo colleghi di lavoro anche noi due.........
ma visto e considerato che quando me lo ha chiesto ieri sera NON mi sono sentita a mio agio e nn mi piace fare confessioni senza una assoluzione(santa...o.......) ho fatto bene a ridirgli la stessa cosa della prima volta che ci siamo parlati? o e` meglio che in settimana quando ci vediamo tiro fuori il discorso e gliene parlo?
ma perche` tutte queste domande?????? come mi devo comportare in futuro ?? e` cosi strano che per scelta o condizioni di vita una persona purtroppo deve rinunciare a tanto e viene presa per poco seria ????? che cosa ho fatto di male ?grazie



La risposta di Psiche:
Cara SA,
non devi permettere a nessuno di violare la tua libertÓ e di dubitare della tua parola.
Le persone di cui ti circondi non meritano le tue attenzioni.
Liberati di loro.


Hai anche tu una domanda? Scrivici ora!

Add to iGoogle Aggiungi su Google